Email marketing:How to start!

Attraverso l’email marketing potremmo fare faville nel nostro progetto e nel nostro business.

Per iniziare è bene però afferrare le basi dalle quali partire, dalle quali instaurare un rapporto che ci consentirà di trasformare persone interessate in clienti affezzionati.

COSA INTENDIAMO PER EMAIL MARKETING?

L’email marketing è quel flusso di informazioni che noi titolari di un servizio inviamo ai nostri potenziali clienti(prospect).

Informazioni dapprima conoscitive cn le quali ci facciamo conoscere, illustriamo all’utente target delle nostre email, chi siamo, cosa facciamo e perchè dovrebbero darci fiducia.

Le persone interessate a quello che abbiamo da offrire, al nostro prodotto, al nostro servizio che si sono unite alla nostra Lista e-mail, dovranno essere informate e apprendere quanto serve per portarli alla decisione d’acquisto.

Creando e costruendo una lista e-mail fatta di persone interessate e pronte a beneficiare dei vantaggi che offriamo loro attraverso i nostri prodotti/servizi, produrrà per noi e per la nostra attività un flusso di entrate significativo.

L’email marketing viene usata da molto pima dell’avvento del WWW e continua ancora a guidare e comandare nelle azioni di marketing che portano a ROI(return of Investiment).

Per questo ed altri svariati motivi ancora oggi questo canale viene considerato il primo da usare nel Digital Marketing.

EMAIL MARKETING:I VANTAGGI

Questo canale può offrire molteplici vantaggi nella nostra atività digitale e non, restando per quasi tutti i business la scelta perfetta e primaria.

Analizziamo alcuni elementi che la rendono unica e ad alta applicabilità:

Costo Irrisorio rispetto alle potenzialità

Per eseguire l’attività di email marketing e di conseguenza “campagne” email serve solamente lo strumento giusto e una buona strategia da applicare.

Esistono diversi servizi fornitori di software di email marketing in commercio, professionali, affidabili e molto “cheap”.

Partono da piani irrisori a livello di costo ed alcuni addirittura offrono un piano free legato alla dimensione della lista che andremo a creare.

Questi servizi come:

offrono dei servizi davvero interessanti.

Fra quelli menzionati il mio preferito è Active Campaign, per il costo, le funzionalità e l’elasticità con cui si adatta a tutte le esigenze di un professionista o di un qualsiasi business, mentre quello che la maggior parte di noi marketers ha usato agli inizi e che io consiglio, è sicuramente mailchimp.

Mailchimp offre un piano gratuito, dal quale poter iniziare a smanettare col la raccolta indirizzi email e creare le prime features essenziali per ogni attività.

La cosa bella di questi servizi è che sono altamente scalabili man mano che la nostra lista e la nostra attività cresce, passando a piani più avanzati e più congrui alle nostre esigenze.

Controllo Totale

Attraverso quest servizi controlliamo pienamente tutti gli aspetti che riguardano la nostra comunicazione attraverso email.

Infatti potremmo :

  • Decidere che tipo di campagna email eseguire
  • Segmentare la nostra lista in base alle nostre esigenze, andando a colpire un target molto più affine.
  • Taggare i nostri contatti, segmentandoli in base alle loro specifiche esigenze.
  • Creare flussi di automazione(Email automatiche) tenendo presente la nostra “North Star”aziendale.
  • Creare landing page, moduli dove indirizzare i nostri utenti.

Distinguersi è importante,impiantare nella mente e nel cuore del nostro target il nostro brand pure, quindi dovremo pianificare attentamente la nostra comunicazione per far si che il tutto accada e si radichi nei nostri utenti/potenziali clienti/clienti.

Precisione

Nella fase di creazione della nostra lista in maniera organica, importante è chiedere la conferma d’iscrizione a d’ogni singolo utente, cioè dobbiamo chiedere ai nostri utenti che confermino l’intenzione e l’interesse alla ricezione delle nostre comunicazioni.

Facendo così saremo sicuri di creare una lista altamente profilata ed interessata a quello che abbiamo da dire e da offrire, saremo sicuri di creare una lista email di alta qualità, attravrso cui poter raggiungere risultati ottimali.

tenere in maniera precisa “traccia” delle statistiche e poter monitorare il raggiungimento dei nostri obbiettivi e delle nostre campagne, ci sarà di grande aiuto anche e soprattutto nel caso si necessiti di fare piccole modifiche e di ottimizzare le campagne.

Facilità

Creare campagne email non è difficile, specie se ti affidi ai software che vi ho da poco elencati.Potremo creare modelli email,flussi di automazione ed addirittura landing page, senza dover per forza ricorrere ad un page builder.

send email

E’ possibile, anzi è indispensabile eseguire anche delle tecniche di tracciamento, come l’apertura delle email, il click su un link inserito ed altro.

Mezzo Conunicativo Preferenziale

Secondo la DMA ad oggi le persone preferiscono come canale di contatto e di ricezione informazioni quello email.

Questo perchè le campagne non sono intrusive e sono pertinenti, in più danno scelta all’utente della tempistica di consultazione della stessa.

Esse rimangono lì nella cartella di posta in entrata e solo quando vorranno e/o potranno la consulteranno e leggeranno, in sostanza danno all’utente una scelta non una costrizione.

Raggiungi gli utenti in Mobilità

La percentuale di email aperte e lette attraverso dispositivi “mobile” è in continua crescita secondo getresponse benchmark, le email aperte da Desktop corrispondono al 45,69% delle email aperte mentre per il 34,30 % di apertura si predilige un dispositivo mobile e per il restante 20% si va ad aprire direttamente dalla Webmail.

Ciò significa che possiamo raggiungere l’utente in qualsiasi posto e modo attraverso l’invio di email.

Proprietà della lista

le nostre liste nella strategia di marketing digitale appartengono alla categoria “Media di Proprietà” cioè significa che abbiamo il pieno controllo di questo canale di Digital Marketing.

Difatti con il tempo e con la propria crescita, la nostra lista diventerà la nostra più grossa risorsa di marketing.

Un database che cresce può diventare enorme, composto da persone interessate ad avere notizie del proprio brand e di cosa fate.

Attraverso la nostra lista ed un buono strumento di email marketing potremmo creare email che raggiungerano i nostri lead, di conseguenza avremo controllo sulla nostra copertura e sugli obbiettivi.

Comunicazione mirata e personalizzata

Ottenendo informazioni pertinenti dai nostri contatti, potremo personalizzare la nostra comunicazione e creare segmenti di soggetti che condividono tratti comuni.

I nostri utenti ci rimarranno fedeli fin quando riceveranno “valore” dalla nostra comunicazione ed è per questo che la nostra lista potrà portarci notevoli entrate.

Misurazione dei risultati facilitata

Otterremo pieno controllo delle nostre campagne di email marketing, integrando la nostra piattaforma email con strumenti di Digital Analytics, come per esempio Google Analytics.

Controlleremo le prestazioni delle singole email nel pannello analytics del nostro strumento di email marketing( se presente) e tracciare il comportamento degli utenti.

Possiamo impostare obbiettivi per campagne singole, tenere traccia delle conversioni e misurare il ROI.

Automazione completa

Con la marketing automation possiamo creare flussi di lavoro personalizzati per le nostre campagne.

E possibile creare facilmente qualsiasi tipo di campagna e a secondo della piattaforma che utilizziamo possiamo programmare il flow di comunicazione, le condizioni, le azioni, l’assegnazione di determinati tag ed i filtri a nostra disposizione.

ROI eccezionale

L’email marketing continua ad essere il canale con il massimo ritorno sugli investimenti di tutti quelli nel marketing online.

Se si gestisce e si misura la nostra attività di email marketing nel miglior modo possibile, essa diverrà una comprovata fonte di entrate per la nostra attività.

CONSIDERAZIONI SUL ROI MEDIO PER L’EMAIL MARKETING

Secondo uno studio condotto da Litmus l’email marketing porta un guadagno in media di 38:1, cioè con l’investimento di un slo euro ne otterremo 38 di guadagno.

Naturalmente si sta parlando di una media.Il ROI della nostra azienda verrà influenzato da diversi fattori quali a desempio:

  • Dimensione e Qualità della propria Lista email.
  • Pertinenza del cntenuto delle nostre email.
  • Progetto, ideazione e creazione.
  • CTA

Misurazione del ROI nell’email marketing

Il calcolo del nostro ROI nell’email marketing è molto semplice.Tutto quello che dovremo fare è tenere traccia delle entrate totali e dividerle per le spese sostenute.

Esempio:

Supponiamo che si abbia generato 100€ in vendite ed investito 30€ nella campagna.Il ROI della campagna verrà calcolato cosi:

Spesa totale:30€

ROI: (70€/30€)*100= 233%

IMPORTANZA DELL’EMAIL MARKETING PER L’AZIENDA

Durante il customer journey del nostro pubblico verso la conversione potremmo comunicare con esso.

L’email marketing fa proprio questo, ci aiuta a guidare il persorso degli acquirenti attraverso le varie fasi.

Consapevolezza

Utilizziamo i moduli web(form) inseriti nelle nostre pagine web per raggiungere il nostro pubblico ed invitiamolo ad iscriversi alla nostra Lista.

Creiamo una campagna adhoc per presentare il nostro brand ed il nostro prodotto/servizio.

Considerazione

Diventiamo un brand considerato e selezionato dal nostro pubblico.Usando in modo appropriato l’email marketing, verremo considerati un brand di riferimento nel nostro settore.

Valutazione

Informiamo e spieghiamo il perchè del nostro prodotto o della nostra soluzione, l’esigenza che va a colmare.

I nostri clienti effettueranno ricerche e confrontranno la nostra offerta con la concorrenza.

Una sconvolgente campagna di email marketing convincerà i nostri utenti che hanno trovato quello che realmente stavano cercando.

Acquisto

in questa fase i nostri clienti conoscono le loro esigenze e il nostro prodotto e lo hanno già confrontato con i nostri competitor.

Questo è il momento di convincerli ad acquistare.

Post-Vendita

Il nostro lavoro da marketer non si deve concludere con la vendita.Dobbiamo rimanere in contatto con i nostri clienti e chiedere se il nostro prodotto o servizio soddisfare loro aspettative.

Teniamo sempre ben presente che un cliente soddisfatto, con molta probabilità riacquisterà(revenue) da noi e ci raccomanderà ad altri(referral).

FATTORI DI SUCCESSO NELL’EMAIL MARKETING

Per avere successo nell’email marketing abbiamo bisogno di tre cose:strategia, tattica e strumenti.Con questi giusti elementi usati in modo giusto saremo in grado di eseguire campagne che portano risultati.

Strategia

In parole povere la strategia in una campagna email è il quadro generale che nostra la strada a lunga percorrenza e la direzione da seguire nelle nostre campagne.

E’ fondamentale avere e seguire una strategia se vogliamo ottenere risultati con le nostre campagne.

Abbiamo bisogno di un progetto pianificato al fine di mappare tutti i potenzialii touch point del cliente, capire quando sia il momento ideale per contattarli.

Come creare una strategia di base per l’email marketing?

Lo sviluppo di una strategia di base per le nostre campagne non deve essere complicato.Includeremo più aree e dettagli man mano che procediamo nello sviluppo.

La nostra strategia dovrebbe coprire aree tipo:

Obbiettivi a lungo termine

  • Aumentare il numero delle iscrizioni dell 20% entro fine anno.
  • Aumentare la pertinenza delle email espresso dal tasso di apertura e dal CTR superiori al 3%.
  • Raccoliere informazioni significative dagli iscritti per una migliore segmentazione.
  • Aumentare il ROI delle nostre campagne promozionali del 10% entro fine anno.

Destinatari

Chi sono le persone che con più probabilità diventeranno nostri clienti?Assicuriamoci di conoscere bene il nostro targt.

Più conosciamo le loro esigenze e preferenze, più efficaci saranno le nostre campagne.

Vantaggio competitivo e chiave USP

Conosciamo la nostra unica proposta di vendita(USP)?Ed il nostro vantaggio competitivo?Il nostro USP dovrebbe rispondere alla domanda.”perchè noi?”

Analizziamo il nostro prodotto/servizio e identifichiamo i vantaggi per i clienti.

Spieghiamo chiaramente la nostra soluzione e adattiamole alle esigenze dei nostri clienti.

Inoltre contatteremo i nostri attuali clienti chiedendo loro il notro vantaggio competitivo.Scopriamo perchè ci hanno scelto tra tutte le opzioni disponibili.

Il Vantaggio competitivo e la nostra USP chiaramente definiti ci aiuteranno a pianificare le nostre comunicazoni di marketing e le nostre CTA nele singole email.

Risorse

Definiamo le risorse necessarie per realizzare il nostro programma email.Pensiamo alle persone ed agli strumenti che ci aiuteranno a mettere in atto la nostra strategia.

Metriche e KPI

Le metriche da seguire sono molte.Il trucco è legarli ai nostri obiettivi aziendali e definire i KPI che ci aiuteranno a prendere decisioni ponderate.

Elenchiamo alcune metrich da considerare:

  • Dimensioni della nostra ista email: il numero di indirizzi email presenti nella nostra Lista è una delle metriche a cui dovremmo prestare attenzione.Dato che costruiamo la nostra Lista email organicamente con il nostro pubblico target, potremo essere sicuri che questo si tradurrà in risultati aziendali.In questo caso più è grande la Lista, più grandi saranno i risultati.
  • Tasso di apertura:la percentuale di numer di iscritti che hanno aperto la nostra email.Bisogna tener presente che le aperture possono essee calcolate solo nei messaggi HTML poichè necessitano di pixel di tracciamento.
  • Click Through Rate: la percentuale del numero totale di click su un determinato link nella nostra email.Viene espresso dal numero totlale di click su un determinato link diviso il numero di email inviate.
  • Click Open Rate:confronto del numero di click unici e aperture uniche.Un’alta percentuale di open rate potrebbe essere indicatore di interesse che le nostre email sviluppano per i nostri iscritti.
  • Conversione:un’azione specifica,una visita ad una nostra landing page, dopo aver cliccato una CTA;visitare una thankyou page dopo l’acquisto di un prodotto ecc.

Percorso del cliente

Dovremmo mettere i nostri clienti e la nostra azienda in una prospettiva più ampia e tracciamo il percorso completo del cliente tipo.Analizziamolo e decidiamo dove ci aspettiamo di ottenere risultati rapidi.

Dovremo analizzare il ciclo di vita del nostro potenziale cliente,come interagisce con la nostra attività e capire come fornire un promemoria per incoraggiarlo ad acquistare da noi.

Tattica

Le tattiche sono da considerarsi come azioni specifiche di email marketing.

Eccone alcune da considerare:

Costruzione della Lista Email

La costruzione di elenchi email è uno dei principali compiti ed obbiettivi di un email-marketer.

E’ indispensabile un ampio Database di potenziali clienti per raggiungere migliori risultati aziendali.

strategy

Ecco perchè aumentare il numero di contatti sarà la parte più importante del nostro lavoro.

Per espandere la nostra Lista contatti dobbiamo creare moduli di acquisizione Web e landing Page a presentare al nostro pubblico target.

Segmentazione

La segmentazione riguarda l’utilizzo dei dati per creare segmenti di elenchi email(gruppi di persone che condividono l stesse esigenze caratteristiche).

Questo consente di inviare contenuti personalizati e pertinenti per ogni segmento di pubblico.

I flussi di lavoro della marketing automation con funzionalità tipo codifica e l’assegnazione di un punteggio possono aiutarci a raccogliere informazioni sui nostri contatti e applicare tag e punti automaticamente.

Rilevanza

La pertinenza è la chiave per il reclutamento.Se si desidera che i nostri iscritti interagiscano con il nostro brand, aprano le nostre email e facciano click sulle nostre CTA, il segreto è la rilevanza.

Restiamo vicino ai nostri iscritti e clienti.Se conosciamo il nostro pubblico,i suoi obiettivi ,sfide,esigenze,bisogni, saremo in grado di consegnare il giusto messaggio nel giusto momento alle persone giuste.

User-Friendly Design

La progettazione di form,landing page hanno un impatto significativo sulle prestazioni dell’email marketing.

Dovremo avre un approccio al processo di progettazione con una chiara CTA in mente.

Tener presente gli ambienti di fruizione dei contenuti (schermi di dverse dimensioni) da noi inviati ed assicurarsi che siano serviti in maniera user-friendly.

Monitoraggio dei Risultati

Impostare un programma di tracciamento per la misurazione e l’analisi dei risultati, avendo gli strumenti necessari è importantissimo.

Conversione

La conversioneè l’obbiettivo finale di ogni campagna di email marketing.E’ un obiettivo specifico per ogni azienda e campagna.Potrebbe consistere l’iscrizione ad una Lista email, click su una Landing Page,acquisto da un carrello abbandonato.

Test ed Ottimizzazione

Prepariamo un piano di testing ed ottimizzazione per la nostre attività di email marketing.

Modifichiamo singoli elementi e testiamo i risultati.Usiamo le metriche e gli indicatori KPI per capire come influenzano le prestazioni rispetto ai nostri obiettivi.

Tools

Anche avere a disposizione gli strumenti giusti dovrebbe far parte della nostra strategia.

Senza non saremo in grado di eseguire i nostri piani.

CHE COS’E’ UNA CAMPAGNA DI EMAIL MARKETING?

Una campagna di email marketing è un’insiemecoordinato di messaggi email distribuiti a intervalli e progettati per instradre i nostri prospect verso l’acquisto, l’iscrizione, il download ecc.

quando avremo messo in atto la nostra strategia, tattica e gli strumenti potremo pianificare ed eseguire le nostre campagne di email marketing.

Quali sono le principali campagne di email marketing per iniziare?

L’idea di base che ci aiuterà a raggiungere tutti i nostri migliori risultati possibili è relativamente semplice:

  • Concentrarsi sulle esigenze.
  • Preferenze del pubblico Target

Più conosci il tuo pubblico di riferimento, più facile sarà pianificare i contenuti e le automazioni email da dedicare loro.Ci sono alcuni tipologie di flussi e sequenze email da considerare, che sono:

Automazioni di Benvenuto

L’obbietivo di una campagna di accolgienza è autoesplicativo.Il modo in cui si si da il benvenuto ai nuovi iscritti fa la differenza.

L’invio di una sequenza di email invece della singola email può aiutarci a costruire relazioni durature e comporta un maggiore coinvolgimento .

Onboarding Campaign

Una campagna onboarding è un ottimo sistema per far conoscere la propria azienda, i propri prodotti o servizi ai nostri lead.

Una campagna onboarding ben strutturata dovrebbe educare i nostri lead in modo che gli sia facilitato l’utilizzo del nostro prodotto e farlo propedere all’acquisto.

Una tipologia di società che fa delle campagne onboarding il propio pane quotidiano sono le SaaS(Software as a Service).

Campagna pre-lancio prodotto

Siamo prossimi ad un lancio prodotto?Con questa tipologia di campagne, potremo presentarne l’idea e creare aspettativa nella nostra lista.

Il consiglio è sempre quello di una campagna strutturata oltre la singola email, composta da tre-quattro email che istruiscano e sviluppino curiosità verso il nostro lancio.

Campagna pre-ordine

Possiamo eseguire anche una campagna di pre-ordine.Questa dopo aver intervistato i nostri lead, aver ricercato le esigenze del mercato e quindi progettato un prodotto che soddisfi queste esigenze.

Campagna di vendita

In questa tipologia di campagna orientata alla vendita, il nostro messaggio verterà sulla conversione.

Re-Engagement

Con il tempo alcuni dei nostri lead risulteranno inattivi.Nomale, quindi prendiamoci il tempo, la possibilità e la briga di ripulire la nostra Lista, questo dopo aver cercato di resuscitarli.

re-engagement

E’ possibile automatizzare il processo eseguendo campagne di re-engagement attraverso le quali chiederemo ai nostri lead inattivi di confermare la loro volontà a ricevere le nostre comunicazioni, attraverso il click su di un link o bottone apposito.

COME INIZIARE CON L’EMAIL MARKETING?

In questa sezione inserirò brevi guide su come creare una solida Lista email e su come eseguire una prima campagna di email marketing, le due attività quotidiane fondamentali per la nostra attività di email.

Il segreto di tutto questo si basa sulla padronanza e l’attuazione di questi compiti.

Costruzione Email List

Crea un elenco di contatti daltuo pubblico target!

Assicuriamoci di raggiungere l persone giuste, le persone interessate ai nostri prodotti o servizi.

Persone con un sincero interesse per ciò che offriamo e che molto probabilmente diverranno nostri clienti.

Ecco la strategia email per creare una Lista:

1.Pianifichiamo la costruzione della Lista Online attraverso i nostri media di proprietà.

  • Sito Web,Blog.
  • Recensioni, commenti. menzioni.
  • Social ADS, Google ADS.

2.Pianifichiamo i metodi di costruzione della nostra lista Offline.

L’Online è importantissimo manon è l’unica fonte di contatti.Si può creare un solido elenco di contatti anche senza un Sito Web e se si sà dove raggiungere il nostro pubblico Target.

Fiere, convegni ed altre location potrebbero essere una preziosa fonte di contatti.

Assicuriamoci di sfruttare tutte le opzioni disponibili per acchiappare contatti profilati.

3.Creiamo un elenco di risorse utili alla costruzione della nostra Lista.

Gi annunci Facebook, i form d’iscrizione, i Lead Magnet, Le Landing Page ed i Webinar sono tutte risorse che ci consentono di raggiungere il giusto target.

Per l’utilizzo di queste risorse avremo bisogno di un piano d’azione.

Esecuzione di una Campagna di Email Marketing

Se non avete mai provato a realizzare una campagn email potrete utilizzare i seguenti passaggi per creare la vostra prima campagna.

campaign

1.Stabiliamo un obiettivo Misurabile

Innanzitutto stabiliamo il nostro obiettivo.Creiamo una serie di email conoscitive, con l’obiettivo di accolta informazioni sui nostri nuovi lead.

Queste informazioni ci aiuteranno a creare una comunicazione segmentata, considerata utile dalla nostra Lista.

siccome dalla raccolta dati sappiamo per certo he le email di benvenuto hanno un’ alta percentuale di apertura, vogliamo attingere dai nostri Lead, quante più informazioni possibili riguardo ad interessi e preferenze in modo da personalizzare e segmentare utleriori comunicazioni.

2.Creiamo le nostre email

Stabilire un obiettivo chiaro è fondamentale per creare email che spaccano.Il nostro obiettivo sarà quello di raccogliere informazioni significative dai nostri iscritti.

Facciamo un esempio:

La società per cui sto pianificando campagne di email marketing offre alcuni prodotti.

Voglio creare email presentative di prodotti o categorie prodotti.A seconda dei clik ricevuti sarò in grado di scoprire a cosa e quale prodotto i miei contatti siano maggiormente interessati.

Il mio fluso email si comporrà di 4 email:

  1. Welcome Email
  2. Email d’invito alla visita del mio catalogo prodotti
  3. Email presentazione prodotti/offerte
  4. Codice coupon prodotti

Con questo flusso potremo iniziare e sono sufficienti per cominciare.

3.Crea il tuo Flusso di email

Dopo aver crato le email da inviare è ora di creare un ciclo di marketing automation che invierà le giuste email ai giustisegmenti di pubblico.

Di seguito un esempio grafico di un flusso composto da 4 email di benvenuto:

CONCLUSIONE

Con il tempo premetto che scriverò altri posts che si implementeranno a quanto sposto in questo articolo.Nel frattempo vorrei chiedere tu cosa ne pensi di questo articolo?Lascia un commento quì sotto, ne sarei felice.

Gennaro Landolfi

Gennaro Landolfi

Condividi quest'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Articoli Correlati

Who Am I?

Sono un funnel hacker, Growth & Digital Manager Freelance. Lavoro sui miei progetti e quelli di chi si affida alle mie mani in ambito Digital, per far crescere le proprie realtà. Ho una passione sfrenata per la sperimentazione, mi definisco uno "smanettone" e amo smontare la "SCATOLA". Non mi fermo mai , se non per riflettere ;) e non mi sento e non mi do mai per arrivato, anzi studio, leggo ed applico in continuazione quello che imparo. Il Mio Eroe? Chi se non Wolverine, tormentato , mai in pace con se stesso, mai finito e continuamente alla ricerca di stimoli per andare avanti e proseguire la mia ricerca in quello che credo. Sono un tipo "Pacioso" ma quando c'è bisogno, tiro fuori gli artigli

LA MIA NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere periodicamente info sulle tematiche di cui tratto!

Segui la mia Fanpage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *