Thank You Page: anatomia della perfetta esperienza Utente

Come sappiamo tutti le potenzialità della cosiddetta Thank you page, nella coltivazione dei nostri contatti e nell’incremento delle vendite, sono innumerevoli.

In questo articolo vivisezioneremo letteralmente una thank you page, condividendone l’esatta Anatomia.

L’importanza di questa pagina

Per molti proprietari di siti Web e di e-commerce, la thank you page è considerata come quella pagina che ha lo scopo di confermare un’adesione o l’avvenuto acquisto di un prodotto o servizio.

La verità è che la nostra thank you page rappresenta un aspetto ed un momento cruciale nel percorso dei nostri clienti e quindi del nostro business.

Infatti l’approdo alla tua thank you page potrebbe rappresentare il momento in cui un visitatore o lettore occasionale voglia confermare il proprio impegno con noi e premiare i nostri contenuti o qualsiasi cosa si abbia da offrire.

Potrebbe essere il momento in cui un prospect o potenziale cliente abbia deciso di darci fiducia ed aprire il proprio portafoglio per acquistare e diventare un cliente pagante del nostro servizio o prodotto.

Questo è il momento di non lasciare il cliente al proprio destino e di non considerare come conclusa la sua esperienza con noi , solo perchè ha già effettuato l’acquisto, ma dovrebbe essere l’inizio di una relazione e di una reciproca considerazione.

Quali sono gli “ingredienti” essenziali di una Thank You Page e come combinarli tra loro?

Sappiamo che la nostra pagina di ringraziamento verrà visitata solo dai nuovi clienti e da quei clienti che eseguiranno nuovamente acquisti da noi,quindi bisogna considerare la nostra pagina come una pagina non molto complessa in se ma abbastanza “snella” e che contenga poche semplici chiamate da eseguire,come:

  • Un caloroso messaggio di conferma
  • Una Call To Action chiara
  • Istruzioni su cosa fare e come proseguire ora che si è eseguita l’azione

Consideriamo ora ognuno dei tre punti menzionati sopra riservando loro una piccola delucidazione.

1. Messaggio di conferma

Per una buona UX il tuo messaggio di conferma deve ratificare che l’azione intrapresa dal cliente abbia avuto esito positivo e che sia andata a buon fine.

Abbiamo il dovere di metterli al corrente di quanto avvenuto e guidarli nel modo più semplice possibile su cosa li aspetta dopo.

Una frase semplice del tipo:Grazie di esserti iscritto oppure il tuo ordine è confermato sarà sufficiente e creerà valore e considerazione per il nostro “cliente”.

Dopo questa semplice ma efficacissima conferma non dovremmo e non possiamo fermarci.

Non si può considerare conclusa l’esperienza Utente e dobbiamo condurlo ad eseguire subito un’altra azione rilevante.

2. Invito all’azione

Subito dopo aver dato conferma che la loro azione sia andata a buon fine ed aver indirizzato l’utente verso quello che succederà da li a poco, bisogna portare la nostra thank you page ad un livello superiore, aggiungendo una Call To Action.

Un chiaro invito all’azione porterà il nostro cliente al passo successivo nel processo di conversione.

Quì è dove molte thank you page si perdono e l’aggiunta di un qualcosa di semplice può essere altamente proficuo per la nostra attività, qualsiasi essa sia.

La CTA dovrebbe essere semplicemente un invito, a scaricare il nostro Lead Magnet, oppure potrebbe essere un pochino più complessa ed invitare all’esecuzione di altre azioni come visitare determinate pagine Web da consultare.

Voglio elencare una piccola sequenza di CTA che si potrebbero inserire e promuovere nella nostra Thank You Page:

  • Compilazione di un Survey(sondaggio)
  • Creazione di un proprio Account
  • Registrazione ad un evento
  • Registrazione ad un Webinar
  • Acquistare un Tripwire
  • Condivisione sui Social Media
  • Inserire la nostra e-mail nella loro”whitelist”

3. Istruzioni su cosa fare “ora”

il passo successivo è quello di mettere al corrente cosa bisogna fare dopo che il cliente ha effettuato la conversione.

Abbiamo già inserito la nostra CTA, ma ora è il momento di essere super specifici su cosa e come va fatto ora.

Potreste aggiungere un breve tutorial sul come aggiungere la tua mail alla loro “whitelist”, oppure potreste invitare a cliccare il pulsante specifico che riservi loro un posto nel webinar che terremo da lì a qualche giorno, dovremmo essere più specifici della CTA.

Non c’è necessità di dilungarsi ma al contrario bisogna rimanere “corti”, “concisi”ed “essenziali”.Le persone hanno si bisogno si di istruzioni ma non di incasinarsi in cognizioni lunghe e fuorvianti.

Ora che si conoscono i tre elementi essenziali che una Thank You Page deve contenere, vorrei un attimino specificare e scendere più nel dettaglio, illustrando 5 tipologie di Thank You Page molto molto interessanti secondo me.

Thank You Page “post-optin”

Quando si acquisiscono nuovi iscritti alla nostra lista e-mail si può utilizzare la nostra Thank You Page per tre obbiettivi principali:

  1. Indirizzare più traffico verso la tua Optin Page
  2. Iniziare a “nutrire” i nostri lead
  3. Acquisire subito Clienti paganti

Esaminiamo tutti e tre gli obbiettivi scendendo nel dettaglio.

1.”Effetto Palla di Neve” “Snowball Effect”

Questo “Snow Effect” si può ottenere invitando i nuovi abbonati a condividere la loro Optin Page con i loro amici e conoscenti.

Si possono aggiungere anche pulsanti di condivisione Social, per rendere la cosa molto semplice e facile per i nostri utenti.

2.”Lead Nurturer”

E’ possibile attraverso la nostra Thank You Page iniziare subito a “nutrire” e formare i nostri lead, aumentando le possibilità che diventino clienti.

Si possono consigliare contenuti del nostro blog che Sto arrivando! correlati in qualche modo al Lead Magnet che hanno appena ricevuto.

Questo farà si che anche il nostro blog ne riceva benefici in termini di lettura e consultazione.

Puoi anche invitare i tuoi utenti ad iscriversi al tuo webinar, visto che ora ti conoscono e si cominciano a fidare di te.

Puoi chiedergli di iscriversi e partecipare alla vostra community, avviando un dialogo con loro.

3.Tripwire

Subito dopo aver ricevuto l’iscrizione da parte di un utente, possiamo cominciare subito a cercare di convertirlo in cliente, magari con un Tripwire cioè la nostra offerta di valore a basso costo(1-20€) che ha lo scopo di convertire subito l’utente.

Sappiamo che l’induzione al primo acquisto, alla prima conversione monetaria è la più difficile, ma una volta effettuata, il nostro cliente sarà sempre più propenso ad acquistare da noi.

Thank You Page post-vendita

Nel momento in cui si converte un lead in cliente pagante, l’obbiettivo della nostra pagina sarà diverso da quelli sopra illustrati e dovranno essere:

  1. Massimizzare il valore del Cliente
  2. Aumentarne la fidelizzazione

4.”Value Maximizer”

Se il nostro obbiettivo è aumentare il valore del cliente potremmo offrire nella nostra thank you page un cross-sell oppure un up-sell un pò come fa amazon che dopo aver visionato un oggetto specifico, ci propone sempre opzioni aggiuntive per valorizzare il nostro “valore”.

5.”Customer Keeper”

Se il tuo obbiettivo è quello di fidelizzare clienti allora nella ThankYou page potresti proporre la creazione di un account al lead.

Questo implicherebbe salvare i suoi dati perla prossima volta, creando un vantaggio per l’utente.

Un secondo modo per aumentare la fidelizzazione dei clienti è rafforzare la decisione di acquisto. 

Sottolineando l’idea che il cliente abbia appena effettuato un buon acquisto, la pagina aiuterà ad eliminare il rimorso dell’acquisto all’acquirente e aumenterà le possibilità che un cliente ritorni per effettuare un nuovo acquisto.

E’ possibile fare questo includendo testimonianze di clienti o anche case sty nella pagina.

Qualsiasi caso di riprova sociale aiuterà i nuovi clienti a sentirsi bene riguardo alla loro decisione d’acquisto.

Conclusioni

Abbiamo affrontato e discusso dell’importanza che la nostra Thank You Page assume nel processo di accoglienza, nutrizione e conversione dei nostri nuovi e vecchi lead, ora non ti resta che agire mettere a frutto ciò che ti ho illustrato e commentare quì sotto esprimendo le tue idee e convinzioni in merito.

Mi farebbe veramente piacere che tu commentassi ed esprimessi il tuo parere.

Gennaro Landolfi

Gennaro Landolfi

Condividi quest'articolo

Articoli Correlati

Who Am I?

Sono un funnel hacker, Growth & Digital Manager Freelance. Lavoro sui miei progetti e quelli di chi si affida alle mie mani in ambito Digital, per far crescere le proprie realtà. Ho una passione sfrenata per la sperimentazione, mi definisco uno "smanettone" e amo smontare la "SCATOLA". Non mi fermo mai , se non per riflettere ;) e non mi sento e non mi do mai per arrivato, anzi studio, leggo ed applico in continuazione quello che imparo. Il Mio Eroe? Chi se non Wolverine, tormentato , mai in pace con se stesso, mai finito e continuamente alla ricerca di stimoli per andare avanti e proseguire la mia ricerca in quello che credo. Sono un tipo "Pacioso" ma quando c'è bisogno, tiro fuori gli artigli

LA MIA NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere periodicamente info sulle tematiche di cui tratto!

Segui la mia Fanpage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.